Perché le aziende non possono ignorare le licenze su sottoscrizione

10 SaaS

Da qualche tempo si sta facendo strada un notevole cambiamento nel mondo del software: le pressioni economiche da un lato, la vasta gamma di opzioni di software e fornitori dall’altro e -non ultima- la forza inesorabile del cloud stanno influenzando radicalmente le modalità di acquisto del software.

Nonostante alcune aziende non si sentano ancora pronte ad abbandonare le licenze software permanenti tradizionali, questa procedura è diventata molto meno allettante per un crescente pubblico, che sempre più spesso opta per la flessibilità dei modelli di acquisto in sottoscrizione.

PTC PLM Cloud è una nuova sottoscrizione in hosting flessibile, in grado di soddisfare le mutevoli esigenze delle PMI

PTC PLM Cloud è una nuova sottoscrizione in hosting flessibile, in grado di soddisfare le mutevoli esigenze delle PMI

Non è necessaria una sfera di cristallo per vedere in quale direzione si sta muovendo il mercato. La società di ricerche di mercato IDC prevede che le vendite di software cloud, in genere distribuito tramite licenze su sottoscrizione, supereranno entro il 2018 i 100 miliardi di dollari, espandendosi con un tasso di crescita annuo composto del 21,3%. In base alle stime di IDC, infatti, il modello di distribuzione SaaS (Software-as-a-Service) su sottoscrizione supererà notevolmente la distribuzione tradizionale dei prodotti software, con una crescita quasi cinque volte più veloce rispetto all’intero mercato del software e un valore di 1 dollaro ogni 5 dollari investiti in software entro il 2018.

Considerando i progressi compiuti a livello di tecnologia, non sorprende che le aziende siano pronte per una nuova modalità di pagamento del software aziendale. Nel mondo incentrato su dispositivi mobili e app di oggi, come consumatori scarichiamo regolarmente strumenti software quando e dove ne abbiamo bisogno senza pensare minimamente a complessi termini di licenza o poco pratici contratti di manutenzione. È evidente che se attivare in modo immediato nuove interessanti funzionalità software risulta pratico nella vita privata, ci si aspetta analoga semplicità e possibilità di pagamento in corso di utilizzo quando si acquista software professionale.

A parte le aspettative personali, esistono concrete ragioni per cui l’implementazione di software su sottoscrizione può essere la scelta più idonea. Vediamone alcune.

Dal punto di vista finanziario, il modello di acquisto di software su sottoscrizione è molto più favorevole per un’azienda a corto di risorse e desiderosa di evitare il notevole investimento di capitale iniziale in genere necessario con le licenze di software aziendale tradizionali. Il modello del software su sottoscrizione, inoltre, facilita considerevolmente la stima del costo totale di proprietà del software, una procedura ormai essenziale in un periodo in cui più progetti tecnologici si contendono i fondi mentre i budget IT nella migliore delle ipotesi vengono aumentati marginalmente e più probabilmente sono statici o vengono addirittura ridotti.

La flessibilità è un’altra forte motivazione in favore di un modello di sottoscrizione poiché le aziende cercano di individuare modi più efficaci per gestire un panorama in rapido mutamento, a causa dei mercati emergenti, delle nuove tecnologie, dell’evoluzione della clientela e dei consueti alti e bassi delle attività aziendali. Poter accedere a software su sottoscrizione espandibile durante i periodi di picco e ridimensionabile nei periodi meno intensi è una risorsa enorme per le aziende che desiderano perfezionare procedure agili per differenziarsi e superare la concorrenza.

L’acquisto di software sotto forma di sottoscrizione, inoltre, generalmente consente a un’azienda di essere sempre aggiornata con la versione migliore e più recente, anziché impegnata nel tentativo di sfruttare al massimo funzionalità obsolete di applicazioni meno recenti. La maggior parte dei piani di sottoscrizione per il software prevede l’aggiornamento automatico alla versione più attuale non appena avviene il rilascio di nuove funzionalità e consente così ai clienti di evitare il travagliato processo per decidere se e quando è opportuno affrontare un aggiornamento.

Come per qualsiasi nuovo paradigma, esisteranno sempre dei detrattori e il modello di sottoscrizione non sarà la soluzione perfetta per tutte le aziende. Alcuni argomenteranno che non esiste alcun caso aziendale valido per essere sempre aggiornati con la release più recente e che pertanto l’acquisto una tantum di software è più idoneo. Altri sosterranno che pagare una tariffa mensile per “noleggiare” una licenza, anziché acquistarla, possa finire di fatto per costare di più nel lungo termine.

Indipendentemente da queste e altre obiezioni, è indubbio che il modello del software su sottoscrizione si sia ormai affermato. Con la transizione di un maggior numero di piattaforme software aziendali al cloud come modello di distribuzione preferito, il passaggio a un modello di sottoscrizione è inevitabile. Grandi aziende come Microsoft e Adobe hanno intrapreso questo passaggio e i leader del settore CAD e PLM, come PTC, ne stanno seguendo l’esempio per soddisfare la sempre più elevata richiesta di maggiore flessibilità da parte dei clienti.

La vostra azienda è pronta per il software su sottoscrizione? Guardate l’infografica sui 5 Principali vantaggi delle Sottoscrizioni.

[N.d.R. Nella maggior parte dei casi, le licenze su sottoscrizione vengono distribuite come servizi via cloud. Per ulteriori informazioni, visitate la pagina PTC Cloud Services.]

 

06 Concept Design 2 Author

Beth Stackpole è una collaboratrice di Desktop Engineering (www.deskeng.com) che si occupa da quasi un decennio del settore degli strumenti di progettazione.

Questo post del blog è stato finanziato da PTC. I concetti, le idee e le posizioni presentati nel post sono stati sviluppati in modo indipendente da Beth Stackpole.

Questo articolo è stato pubblicato in Progettazione rivoluzionata, Uncategorized e ha le etichette , , , , , , . Aggiungi ai preferiti: link permanente. I trackbacks sono chiusi ma puoi scrivi un commento.

Pubblica un Commento

Il tuo indirizzo Email non verra' mai pubblicato e/o condiviso. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Puoi usare questi HTML tag e attributi: <a href="" title="" rel=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <pre> <q cite=""> <s> <strike> <strong>