Esigenza per gli ingegneri di una maggiore flessibilità degli strumenti di modellazione

Negli ambienti di progettazione dinamici e impegnativi di oggi, gli sviluppatori di prodotti devono essere estremamente pronti e in grado di reagire in modo immediato per rispondere a cambiamenti del mercato e requisiti dei clienti in rapida evoluzione. Per essere agili, ingegneri e progettisti necessitano di strumenti di progettazione flessibili, ovvero di strumenti che consentano di apportare facilmente rapide modifiche di progettazione in qualsiasi punto del ciclo di sviluppo prodotto, soprattutto modifiche di progettazione dell’ultimo minuto.

Le modifiche di progettazione restano uno dei principali colli di bottiglia nel processo di sviluppo prodotto e la causa di numerosi problemi per ingegneri impegnati a rispettare piani di consegna dei prodotti sempre più rigidi. Le modifiche di progettazione, tuttavia, costituiscono una realtà quotidiana per gli sviluppatori di prodotti.

Potenti funzionalità automatizzate per le modifiche con gli strumenti parametrici

Gli strumenti di modellazione che utilizzano l’approccio di modellazione parametrico basato sulla cronologia offrono funzionalità automatizzate per la creazione dei modelli 3D. Poiché sono basati sulla cronologia, quando viene apportata una modifica al modello viene eseguito l’aggiornamento automatico delle modifiche in tutta la geometria correlata. Quando furono rilasciati per la prima volta, gli strumenti parametrici furono pubblicizzati per l’offerta agli ingegneri di potenti funzionalità automatizzate per la rapida creazione di modelli 3D intelligenti.

Nonostante i modellatori parametrici offrano funzionalità potenti e sofisticate per la creazione di modelli 3D, apportare modifiche può spesso risultare complicato, soprattutto quando la persona che apporta le modifiche non è la stessa che ha creato il modello, come avviene comunemente negli attuali ambienti di progettazione multi-CAD. Quando un progettista deve modificare modelli creati da altri, incontra spesso difficoltà a comprendere i complessi aspetti delle relazioni parametriche e dei vincoli incorporati dei modelli.

Un diverso insieme di strumenti e una diversa mentalità per modifiche rapide dei modelli

Per gestire parte dell’inflessibilità degli strumenti di progettazione parametrici del passato, gli utenti hanno iniziato ad adottare strumenti di modellazione diretta. Questo paradigma di modellazione consente agli utenti di definire, catturare e manipolare rapidamente la geometria e rappresenta pertanto la soluzione ideale per apportare modifiche dell’ultimo minuto e per uno sviluppo concettuale veloce. Le modifiche risultano semplici e rapide poiché possono essere apportate dagli utenti interagendo direttamente con la geometria tramite inserimento/estrazione/trascinamento.

Le modifiche vengono apportate a insiemi di geometria selezionati, non tramite definizioni di feature esistenti come negli strumenti di modellazione parametrica per feature. Di conseguenza, un maggior numero di partecipanti al progetto non responsabili della progettazione tecnica nonché i fornitori e i clienti possono partecipare alle modifiche di progettazione poiché per apportare modifiche non è necessario conoscere la cronologia o le finalità di progettazione del modello.

Esigenza di flessibilità per la progettazione collaborativa

Negli attuali ambienti di progettazione multi-CAD, gli ingegneri dedicano una notevole quantità di tempo al lavoro su modelli CAD originariamente creati da altri in diversi sistemi CAD e, purtroppo, alla relativa ricreazione. Secondo “The 2013 State of 3D Collaboration and Interoperability Report” redatto da Chad Jackson, quasi la metà degli ingegneri partecipanti al sondaggio (49%) dedica oltre quattro ore alla settimana alla correzione di dati di progettazione creati da altri.

PTC ha introdotto una soluzione che consente di modificare un progetto senza dover considerare le finalità di progettazione ma mantenendo le finalità di progettazione originali. PTC Creo Flexible Modeling Extension (FMX) consente agli utenti di modificare geometria sia indipendente che vincolata fornendo al tempo stesso più criteri di selezione per scegliere rapidamente la geometria desiderata per la modifica.

PTC Creo FMX offre le funzionalità ideali per ingegneri e progettisti che devono utilizzare progetti creati da altri con diversi sistemi CAD. Tali ingegneri devono poter apportare modifiche rapide senza che sia necessario sostituire le finalità di progettazione. PTC Creo FMX offre inoltre agli utenti la possibilità di tornare successivamente indietro, quando dispongono di più tempo, per revisionare formalmente le finalità di progettazione in base alle esigenze.

Sembra troppo bello per essere vero? Per sperimentarlo personalmente, fate clic qui per scaricare una versione di prova gratuita valida 30 giorni di PTC Creo FMX.

Questo articolo è stato pubblicato in Progettazione rivoluzionata, Uncategorized e ha le etichette , , . Aggiungi ai preferiti: link permanente. I trackbacks sono chiusi ma puoi scrivi un commento.

Pubblica un Commento

Il tuo indirizzo Email non verra' mai pubblicato e/o condiviso. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Puoi usare questi HTML tag e attributi: <a href="" title="" rel=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <pre> <q cite=""> <s> <strike> <strong>