Dai laboratori universitari al mercato: come SolMateS ha rivoluzionato la produzione

All’interno delle vostre apparecchiature elettroniche sono presenti congegni grandiosi, per quanto minuscoli. Nel mondo dell’high tech, infatti, le aziende continuano a inserire in spazi sempre più piccoli livelli sempre superiori di sofisticatezza. Considerate ad esempio SolMateS e il lavoro di questa startup dei Paesi Bassi nella deposizione di pellicole sottili.

SolMateS ha elaborato un modo per applicare strati piezoelettrici sui wafer mediante laser a impulsi. Ricorderete dalle lezioni di fisica che il materiale piezoelettrico può trasformare l’energia elettrica in energia meccanica e viceversa. Pertanto, è ad esempio possibile generare una carica elettrica applicando una forza come il tocco di un dito a un dispositivo piezoelettrico.

Questa tecnologia è impiegata in dispositivi come elettronica mobile, attuatori a pellicola sottile e apparecchi medicali sensibili, nonché nella memoria dei computer. Naturalmente, la piezoelettricità non è una novità, né lo è il relativo utilizzo in strati per sistemi micromeccanici. La differenza introdotta da SolMateS è l’utilizzo di un laser a impulsi per trasferire fisicamente il materiale sul substrato.

Con la tecnologia del laser a impulsi è possibile applicare pellicole sottili in modo più economico, con qualità superiore e in volumi più elevati rispetto ai metodi tradizionali. È questo l’aspetto rivoluzionario della tecnologia di SolMateS. SolMateS è stata fondata nel 2006 da ricercatori e studenti di scienza dei materiali dell’università di Twente, nei Paesi Bassi.

I fondatori Arjen Janssens e Matthijn Dekkers si sono sempre attenuti alla filosofia secondo la quale “lo sviluppo è valido solo se esiste una reale esigenza di mercato”. Di conseguenza, hanno dedicato i primi anni della loro collaborazione lavorando come consulenti per oltre 100 piccole aziende olandesi, per acquisire la massima esperienza possibile del mondo reale. Hanno quindi iniziato a sviluppare un prodotto dalla propria tecnologia: un macchinario in grado di automatizzare il processo di deposizione su wafer di strati piezoelettrici di pellicola sottile mediante laser a impulsi.

Per la progettazione del macchinario è entrata in gioco PTC. Il nuovo PiezoFlare 1200 è stato sviluppato mediante PTC Creo 2.0. Si tratta di un macchinario per il mondo reale che può essere utilizzato dai produttori per produrre con maggiore velocità e precisione dispositivi micromeccanici.

PiezoFlare 800 di SolMateS

PiezoFlare 800 di SolMateS

Come ha raccontato il partner PTC GPO Solutions, il team aveva iniziato lo sviluppo prodotto con PTC Pro/ENGINEER Wildfire 5.0, ma ha presto avvertito l’esigenza di migliorare la gestione degli assiemi di grandi dimensioni. SolMateS è pertanto passata a PTC Creo 2.0.

Grazie all’aggiornamento, SolMateS può ora utilizzare grafica leggera per caricare gli assiemi con una velocità fino al 40% superiore rispetto al passato. La creazione, la modifica e la convalida degli assiemi sono notevolmente più veloci con PTC Creo 2.0. I risultati finora ottenuti da SolMateS non sono passati inosservati nella community di settore. Negli ultimi anni l’azienda è stata premiata come “migliore startup” e “migliore giovane azienda”.

Nel 2011, inoltre, ha ricevuto in premio 3 milioni di dollari di capitale. Aziende come Robert Bosch e SINTEF hanno già effettuato ordini per i sistemi di deposizione mediante laser a impulsi dell’azienda.

PiezoFlare 800 di SolMateS

Oggi, SolMateS ha pienamente prodottizzato la propria tecnologia passando dai laboratori universitari al mercato in pochi anni, con nuovo denaro, alcune eccellenti idee di progettazione tecnica e PTC Creo come base.

Questo articolo è stato pubblicato in Clienti Creo e ha le etichette , , , , , . Aggiungi ai preferiti: link permanente. I trackbacks sono chiusi ma puoi scrivi un commento.

Pubblica un Commento

Il tuo indirizzo Email non verra' mai pubblicato e/o condiviso. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Puoi usare questi HTML tag e attributi: <a href="" title="" rel=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <pre> <q cite=""> <s> <strike> <strong>