Arte, scienza e bibite gassate

È probabile che conosciate l’opera della famiglia Wyeth. Il mondo di Christina di Andrew, divenuto un’icona, ritrae una donna distesa nella prateria con lo sguardo rivolto verso una casa in lontananza.

Il padre di Andrew, N.C. Wyeth, fu un apprezzato illustratore di libri e riviste. Ma anche se non avete mai messo piede in una galleria o aperto un libro d’arte, non potete non conoscere il lavoro dell’altro figlio di N.C., Nathaniel.

Nathaniel Wyeth (1911-1990) si è occupato più di scienza che di arte. Secondo Inventor of the Week del MIT: quando al lavoro si chiese ad alta voce perché non venisse utilizzata la plastica per le bottiglie per bibite gassate, a Wyeth fu detto che sarebbero esplose. Si recò subito in un negozio, acquistò una bottiglia di plastica di detergente, tornò a casa, sostituì il detergente con ginger ale, sigillò la bottiglia e la mise in frigorifero.

Il mattino dopo, la bottiglia si era talmente gonfiata da incastrarsi tra i ripiani del frigorifero. Wyeth intuì che esisteva un modo per realizzare un contenitore in plastica più resistente e dopo molti esperimenti lo trovò.

Ciò che Nathaniel trovò (e brevettò nel 1973) era la bottiglia in PET, ovvero una bottiglia realizzata in polietilene tereftalato con un processo in due passaggi di formatura e soffiaggio/stiramento della plastica in un contenitore leggero, trasparente e riciclabile in grado di contenere bevande gassate. *

Esatto: la bottiglia della vostra bibita dietetica è un’opera di Wyeth. Congratulazioni. Spostiamoci ora a Barcellona, nel 2013.

Meccanoplastica Iberica realizza i macchinari che producono oggi le stesse bottiglie di plastica. Con 12 dipendenti soltanto, l’azienda raggiunge 2,1 milioni di euro di vendite all’anno.

Il processo ha inizio con uno stampo simile a una provetta che presenta già la filettatura finita per il tappo su una estremità. La preforma viene quindi riscaldata, stirata e soffiata per ottenere le bottiglie. Anni di innovazione in questo processo di base hanno generato una cella di produzione flessibile dotata di funzionalità complete.

Come un tempo Nathaniel Wyeth, il team di Meccanoplastica Iberica si è chiesto: “Esiste un modo migliore per farlo?”. La risposta per il team è stata PTC Creo Parametric con PTC Windchill PDMLink.

Anche per aziende di dimensioni minori, questa combinazione di software di progettazione e di gestione dei dati si è dimostrata indispensabile. Meccanoplastica Iberica può rapidamente trasformare i conceptual design in modelli di produzione, utilizzare dati multi-CAD, implementare modifiche di progettazione tardive, testare prototipi virtuali e garantire la protezione e la facile individuazione dei dati.

In base al feedback raccolto, Il team di Meccanoplastica Iberica è ora in grado di creare disegni con una velocità del 20% superiore e di introdurre i macchinari sul mercato con una velocità del 50% superiore. Inoltre, sono stati notevolmente ridotti gli errori e l’azienda potrà solo trarre maggiore profitto collaborando con nuovi fornitori, partner e clienti in un prossimo futuro.

Oggi, quindi, brindiamo con le bottiglie delle nostre bibite all’arte e all’innovazione del passato e del presente. Alla salute di Meccanoplastica.

* Per gli interessati, ecco qualche ulteriore indicazione sulla storia della famiglia Wyeth: N.C. Wyeth, padre di Andrew e Nathaniel, nacque proprio a Needham, in Massachusetts, dove si trova la sede centrale di PTC. Se dovesse capitarvi di visitare la città, non perdetevi la raccolta dei suoi disegni presso la biblioteca di Needham.

Questo articolo è stato pubblicato in Clienti Creo e ha le etichette , , , , , , , , , . Aggiungi ai preferiti: link permanente. I trackbacks sono chiusi ma puoi scrivi un commento.

Pubblica un Commento

Il tuo indirizzo Email non verra' mai pubblicato e/o condiviso. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Puoi usare questi HTML tag e attributi: <a href="" title="" rel=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <pre> <q cite=""> <s> <strike> <strong>