Che cos’è la gestione dei dati di prodotto?

La gestione dei dati di prodotto (PDM, Product Data Management) è un processo con cui ingegneri e altre persone eseguono il monitoraggio, il controllo e l’archiviazione dei dati di progettazione e delle informazioni correlate.

È generalmente basata su software comprendente uno o più server e client all’interno di un’azienda. I dati gestiti in genere includono modelli e disegni di numerosi sistemi CAD. Possono inoltre includere distinte base, documentazione e altre informazioni sul prodotto e la produzione (PMI).

Quali problemi risolve il PDM?
Se ancora non conoscete il concetto di PDM, è utile sapere quali problemi tenta di risolvere.

1. Controllo delle versioni.
Se lo sviluppo prodotto fosse interamente svolto da un’unica persona, il controllo delle versioni non costituirebbe un problema. In realtà, tuttavia, molte persone contribuiscono al prodotto finale. È possibile che più ingegneri lavorino al progetto iniziale e che i sottoassiemi provengano da diversi appaltatori. Le modifiche possono provenire da controllo qualità, acquisti, analisi, marketing o clienti.

Con ogni partecipante, indipendentemente dal fatto che crei i progetti o prenda decisioni in base ad essi, aumentano i rischi. Come è possibile determinare se si dispone della versione più aggiornata dei dati? Che cosa accade se qualcuno vi apporta modifiche contemporaneamente? Come ha spiegato Chad Jackson in un e-book di imminente pubblicazione, viene mantenuto soltanto l’ultimo salvataggio. Non è questo, però, il modo corretto di gestire un’azienda.

2. Interdipendenze.
La progettazione non riguarda soltanto un modello 3D di una parte. Le parti sono correlate ad altre parti in assiemi, disegni e distinte base. La modifica di una parte si rifletterà in tutte le altre parti che potrebbero essere interessate? Che cosa accade se una parte viene utilizzata in più modelli o prodotti diversi? Che cosa accade a informazioni di produzione e istruzioni di assemblaggio?

Per mantenere tali connessioni tra i file nello sviluppo prodotto è necessario un enorme impegno. Maggiori sono le dimensioni del prodotto e maggiore è il numero delle revisioni, tanto più sarà difficile tenere traccia di tutto. Il riutilizzo e tanto più l’individuazione di una parte o un assieme in un’estesa riserva di dati possono essere gravosi. È fin troppo facile, inoltre, commettere errori e quindi propagare tali errori a valle finché non diventano costosi problemi a livello di prototipazione o nel reparto di produzione.

3. Controllo di accesso.
Proteggere la proprietà intellettuale significa proteggere l’azienda. In alcune applicazioni, inoltre, è una questione di sicurezza pubblica. Molte soluzioni ad hoc, tuttavia, risultano problematiche per il reparto IT:

  • In un ambiente gestito in modo inefficiente, non è possibile impostare la visibilità e controllare l’accesso selettivamente a livello di singolo file, né impedire la sovrascrittura delle modifiche precedentemente apportate da altri.
  • Il reparto di marketing o i partner possono utilizzare i file di prodotto per creare materiali di presentazione accattivanti, ma si desidera evitare che modifichino e salvino una parte accidentalmente.
  • I fornitori potrebbero lavorare in modo più efficiente con una copia dei file, ma non si desidera che accedano a tutte le informazioni dettagliate relative ai prodotti.

Quali problemi non risolve?
La gestione dei dati di prodotto costituisce l’approccio standard di settore per gestire tutti questi problemi in un ambiente di sviluppo. Ha consentito alle aziende di risparmiare milioni grazie ai miglioramenti offerti a livello di efficienza.

Non è tuttavia perfetta. Molte aziende che distribuiscono PDM desiderano adattare la soluzione alle specifiche esigenze dei singoli processi ed eseguire la distribuzione in più gruppi aziendali. Tutto questo lavoro richiede tempo e consulenza.

Ulteriori informazioni sul PDM
Nelle prossime settimane, in questo blog discuteremo ulteriormente di PDM. Come si integra nel quadro di PTC Creo, caratterizzato da applicazioni flessibili e distribuzione rapida? Esiste una soluzione di dimensioni adeguate per un’azienda con 1 o 5 ingegneri? Potrebbe esistere? Rimanete sintonizzati!

Questo articolo è stato pubblicato in Progettazione rivoluzionata e ha le etichette , , , , , . Aggiungi ai preferiti: link permanente. I trackbacks sono chiusi ma puoi scrivi un commento.

Pubblica un Commento

Il tuo indirizzo Email non verra' mai pubblicato e/o condiviso. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Puoi usare questi HTML tag e attributi: <a href="" title="" rel=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <pre> <q cite=""> <s> <strike> <strong>