File CAD che non presentano il comportamento desiderato

I filosofi sostengono da tempo che la diversità genera forza, bellezza e innovazione.

Provate a ricordarlo la prossima volta che dovrete lottare con un file CAD che non si apre o non accetta le vostre modifiche.

Nonostante tutti i vantaggi associati a un ambiente di lavoro cablato ed eterogeneo, continuiamo a trovarci più o meno in difficoltà quando qualcuno invia un progetto con un’estensione di file non familiare.

È semplicemente il prezzo della diversità. In un recente sondaggio, infatti, è stato riscontrato che circa la metà degli utenti ha perso tempo nel tentativo di utilizzare file di un’applicazione (o una versione) CAD che ancora non possedeva.

Potreste chiedere al mittente di riesportare il file in un formato compatibile. Potrebbe tuttavia non essere possibile e il file potrebbe comunque risultare non modificabile. Non è inoltre piacevole se il mittente è un cliente o un OEM. La maggior parte degli sviluppatori di prodotti si limita ad accettare i file difficoltosi come una parte dello svolgimento dell’attività aziendale e spesso ricrea semplicemente ex novo il file anziché provare a rendere utilizzabile il file esistente. Chad Jackson, tuttavia, ha buone notizie.

Nell’e-book Dati multi-CAD e progettazione unificata, identifica 3 tecnologie che stanno trasformando le modalità di lavoro delle organizzazioni in ambienti multi-CAD. Jackson, analista del settore per Lifecycle Insights e autore del blog engineering-matters.com, sostiene che queste nuove tecnologie potrebbero segnare la fine delle frustranti incompatibilità dei file, nonché delle perdite di tempo associate.

Il breve libro di Jackson è un eccellente strumento per aggiornare le proprie conoscenze della direzione intrapresa dal settore CAD e di ciò che il futuro ha in serbo per chiunque abbia mai incontrato difficoltà con un file CAD che non presenta il comportamento desiderato.

La sua visione si rivela particolarmente utile se state considerando nuovi modi per ridurre il ciclo di progettazione, ma prevedete di continuare a sfruttare una supply chain eterogenea e gli innumerevoli formati di file che ne derivano. Ho anch’io buone notizie.

PTC ha reso disponibile l’e-book di Jackson qui.

Buon divertimento! La diversità può costituire un ottimo vantaggio.  Vi auguriamo forza, bellezza e innovazione in tutte le vostre iniziative di sviluppo prodotto.

Immagine di f1uffster (Jeanie)

Questo articolo è stato pubblicato in Novità di Creo 2.0, Progettazione rivoluzionata e ha le etichette , , , , , . Aggiungi ai preferiti: link permanente. I trackbacks sono chiusi ma puoi scrivi un commento.

Pubblica un Commento

Il tuo indirizzo Email non verra' mai pubblicato e/o condiviso. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Puoi usare questi HTML tag e attributi: <a href="" title="" rel=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <pre> <q cite=""> <s> <strike> <strong>