Modifiche più rapide ai modelli grazie agli strumenti di progettazione

I produttori di oggi devono essere estremamente rapidi, garantendo comunque un livello ottimale di efficienza.

Per poter sopravvivere in un mondo mutevole e altamente competitivo come quello odierno, i produttori devono riuscire a fornire una risposta rapida a qualsiasi tipo di variazione nel mercato, in una rete di fornitori o nei requisiti dei prodotti. Anche il processo di sviluppo prodotto deve essere flessibile, per consentire di adattarsi rapidamente alle modifiche ai prodotti all’interno del ciclo di progettazione.

Le modifiche alla progettazione rappresentano uno dei principali colli di bottiglia nel processo di sviluppo prodotto, ma poiché la maggior parte dei nuovi prodotti non sono altro che leggere variazioni dei prodotti precedenti, sono comunque inevitabili.

A fronte di tutto questo, i progettisti di prodotti necessitano di strumenti di progettazione flessibili che consentano di rispondere alle variazioni nell’intero processo di sviluppo, specialmente le modifiche all’ultimo minuto che possono ostacolare il rispetto dei vincoli temporali e di budget dei prodotti.

Modifiche: un incentivo per l’innovazione
Nel white paper “CAD Selection Considerations: Design Changes“, CIMdata esamina da vicino il modo in cui i produttori più importanti si trovano a dover gestire modifiche rapide ai modelli.

Le modifiche alla progettazione privano spesso gli ingegneri di una notevole quantità di tempo e sforzi, talvolta richiedendo addirittura la ricreazione completa o parziale di modelli.

Ciononostante, le modifiche rappresentano un aspetto positivo: incentivano l’innovazione, ma anche la quota di mercato e i profitti.

Nel workflow accelerato di oggi vengono proposte alternative e varianti di progettazione, valutate in recensioni proattive sulla progettazione dei prodotti, quindi vengono apportate modifiche, viene convalidato il relativo impatto e infine vengono applicate ulteriori modifiche.

Il conceptual design rappresenta un’altra fase in cui i progettisti necessitano di strumenti che consentano di valutare rapidamente le opzioni disponibili, creare modelli, eseguire iterazioni e test, nonché effettuare processi di ricreazione nel massimo della rapidità e della flessibilità.

In questi ambienti è necessario prendere decisioni con la massima rapidità e pertanto gli strumenti di modellazione che richiedono una pianificazione metodica e approfondita non risultano idonei.

Nelle fasi di analisi e simulazione, i progettisti devono prevedere la reazione del prodotto proposto a fronte delle condizioni reali per via della meccanica strutturale, del trasferimento di calore, del flusso di fluidi e così via.

Con l’impiego di strumenti di analisi agli elementi finiti (FEA), i progettisti devono spesso semplificare o “pulire” i modelli precedentemente all’analisi.

Questa operazione prevede spesso la rimozione o l’eliminazione di feature, che possono determinare un effetto a catena sulle parti associate all’interno del modello.

Qualsiasi tipi di modifica rapida ai modelli può generare complessità che determinano errori a valle, in particolar modo se i progettisti utilizzano modelli creati da colleghi a causa delle relazioni parametriche e dei vincoli intrinseci nei modelli imposti dal progettista originale.

Gli utenti di strumenti di modellazione parametrica basata su feature necessitano di strumenti intuitivi che consentano di modificare la geometria del modello con lo stesso livello di velocità e flessibilità degli strumenti di modellazione diretta.

Strumenti in grado di adattarsi alla velocità delle modifiche
Considerando tutti questi problemi, di quale funzionalità specifica necessitano gli utenti dai propri strumenti CAD per riuscire ad apportare modifiche alla progettazione in modo più rapido?

Per provare a rispondere a questa domanda, diamo un’occhiata ad alcuni quesiti che gli acquirenti dovrebbero porre prima di scegliere una nuova suite CAD.

  • La suite CAD offre operazioni di modifica per spostare, ruotare, rimuovere e agganciare spigoli solidi, facce e feature di forma di base?
  • Consente agli utenti di semplificare il modello rimuovendo o modificando le dimensioni di arrotondamenti e smussi e di modificare un arrotondamento in uno smusso?
  • Supporta operazioni di modifica senza richiedere agli utenti di comprendere la finalità di progettazione?
  • Supporta operazioni di modifica in grado di alterare la geometria senza danneggiare e rimuovere le finalità di progettazione esistenti?
  • Lo strumento consentirà agli utenti di acquisire una modifica della geometria come feature parametrica successivamente modificabile o annullabile?
  • Quando si apporta una modifica, lo strumento consente all’utente di controllare e prevenire gli effetti a catena delle modifiche al modello in altri punti del progetto?

Sebbene siano molti altri i fattori da considerare prima di investire in una nuova suite CAD, la flessibilità delle modifiche alla progettazione svolge un ruolo particolarmente importante all’interno del mutevole processo di sviluppo di oggi.

Senza la capacità di apportare modifiche in modo rapido, i produttori si troveranno a dover sviluppare, realizzare e distribuire prodotti in grado di adattarsi ai mercati sempre più esigenti di oggi.

Per ulteriori informazioni su questo argomento, scaricate gratuitamente l’intero white paper CIMdata “CAD Selection Considerations: Design Changes” qui (è obbligatorio effettuare l’accesso).

Questo articolo è stato pubblicato in Progettazione rivoluzionata e ha le etichette , , , , , . Aggiungi ai preferiti: link permanente. I trackbacks sono chiusi ma puoi scrivi un commento.

Pubblica un Commento

Il tuo indirizzo Email non verra' mai pubblicato e/o condiviso. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Puoi usare questi HTML tag e attributi: <a href="" title="" rel=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <pre> <q cite=""> <s> <strike> <strong>