Maggiore esigenza di supporto multi-CAD in presenza di supply chain di progettazione estese

Una maggiore produttività grazie a uno sviluppo prodotto ottimizzato è ciò che distingue i produttori di successo dalla concorrenza e consente loro di distribuire più rapidamente sul mercato prodotti innovativi.

Una delle funzionalità critiche di queste aziende vincenti sul mercato è la capacità di destreggiarsi in modo efficiente con dati CAD in più formati, una realtà determinata da team di progettazione sempre più distribuiti e supply chain di progettazione in continua espansione.

Con l’instaurazione di partnership tra aziende per sfruttare una rete di fornitori, è necessario trovare soluzioni che consentano di passare la geometria dei modelli da un sistema CAD all’altro (nonché da un partner all’altro) senza problemi e senza che sia necessario ricreare la geometria.

Una volta importati i dati CAD di terze parti, la soluzione deve inoltre fornire funzionalità che supportino la manipolazione e la modifica della geometria da parte degli utenti.

Poiché i diversi partner della supply chain coprono molti fusi orari diversi e determinano l’esigenza di replicare i dati in diversi siti, i produttori devono essere in grado non solo di inviare e ricevere dati CAD in più formati, ma anche di utilizzare tali dati.

Senza tali funzionalità, l’organizzazione perde la possibilità di collaborare in modo efficiente con membri preziosi del team di progettazione, indipendentemente dal fatto che si tratti di clienti o partner della supply chain.

Gli ambienti multi-CAD aggiungono complessità e possono ostacolare la possibilità per gli ingegneri di progettare nel contesto delle parti e degli assiemi correlati.

Per gestire tali complessità esistono strategie diverse. Alcune aziende scelgono di acquistare più sistemi CAD e convertire i dati di prodotto tra le diverse soluzioni, adottando così una strategia costosa e gravosa. Altre ricreano semplicemente la geometria importata, sprecando tempo di ciclo prezioso e aumentando la possibilità di errori che possono avere costosi effetti a valle.

Per gestire queste problematiche, i produttori dovrebbero scegliere un sistema CAD che offra funzionalità di importazione della visualizzazione in grado di facilitare l’importazione di modelli 3D da altri sistemi e ridurre così l’onere di risistemare la geometria o ricreare i modelli.

I più recenti strumenti di modellazione flessibile migliorano la capacità del destinatario di apportare modifiche alla geometria importata. Il funzionamento è il seguente: gli utenti importano i file CAD nativi creati con un altro sistema CAD nel proprio sistema, quindi possono visualizzare la geometria e la struttura di prodotto e apportare modifiche direttamente a tale geometria e infine aggiungere le informazioni parametriche in un secondo momento.

Un’altra nuova importante funzionalità del CAD, che può garantire agli utenti un significativo risparmio di tempo, consente di riconoscere automaticamente quando viene apportata una modifica a un modello CAD importato creato con un diverso strumento CAD e aggiornare in modo associativo il modello per riflettere la modifica.

Poiché in questo nuovo modo viene eliminata l’esigenza di ricreare i modelli, gli utenti possono concentrarsi sulla creazione e sull’ottimizzazione dei nuovi progetti.

Sincronizzazione dei processi
I team di progettazione tecnica devono inoltre gestire e monitorare efficacemente i processi di progettazione collaborativa nell’intera supply chain. Ciò consiste in parte nell’assicurarsi che tutti lavorino sulla versione corretta del progetto. Un’altra parte dell’equazione consiste nel controllare l’accesso ai dati di progettazione per proteggere proprietà intellettuale preziosa.

L’implementazione di una soluzione di gestione del ciclo di vita del prodotto (PLM, Product Lifecycle Management) può facilitare considerevolmente la collaborazione sicura ed efficiente nella supply chain.

Tali sistemi consentono di gestire dati di progettazione multi-CAD e tenere traccia delle versioni creando un unico repository di dati in modo da poter sviluppare una definizione di prodotto digitale completa indipendentemente dal numero di strumenti CAD utilizzati.

Archiviando e controllando i dati multi-CAD in un unico sistema, le soluzioni PLM consentono alle organizzazioni di sincronizzare in modo efficiente progetti complessi e le relative modifiche tra team connessi.

Per supportare la collaborazione, i sistemi PLM forniscono workspace protetti in cui è possibile condividere dati di prodotto indipendenti da CAD con le parti coinvolte interne ed esterne.

Con l’aumento della complessità dei prodotti e la maggiore distribuzione dello sviluppo prodotto, la capacità di un’organizzazione di adottare nuovi strumenti che consentono di gestire e utilizzare dati CAD indipendentemente dal formato offrirà la possibilità di migliorare la qualità e ridurre time-to-market e costi, aumentando al tempo stesso ricavi e redditività.

Questo articolo è stato pubblicato in Progettazione rivoluzionata e ha le etichette , , , , . Aggiungi ai preferiti: link permanente. I trackbacks sono chiusi ma puoi scrivi un commento.

Pubblica un Commento

Il tuo indirizzo Email non verra' mai pubblicato e/o condiviso. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Puoi usare questi HTML tag e attributi: <a href="" title="" rel=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <pre> <q cite=""> <s> <strike> <strong>