Combinazione di modellazione parametrica e modellazione diretta (parte 2)

La modellazione parametrica e la modellazione diretta possono davvero dare il massimo in un unico ambiente?

Nella parte 1 di questa serie è stato illustrato in dettaglio come PTC Creo Parametric con PTC Creo Flexible Modeling Extension unisca entrambi gli approcci alla modellazione in un unico ambiente, con un modello di dati comune.

Abbiamo parlato di come PTC Creo Flexible Modeling Extension consenta di ridurre le duplicazioni, preservare meglio la finalità di progettazione e ridurre la curva di apprendimento sfruttando la sinergia tra la modellazione parametrica e la modellazione diretta per un progetto.

Utilizzate PTC Creo Flexible Modeling Extension quando desiderate:

  1. Esplorare un maggior numero di idee durante il conceptual design
  2. Apportare modifiche di progettazione in fase avanzata
  3. Riutilizzare dati di progettazione 3D legacy
  4. Collaborare su progetti multi-CAD
  5. Migliorare il workflow CAE e FEA
  6. Migliorare il workflow di produzione

Nella parte 1 di questo articolo sono stati esaminati i primi tre casi di utilizzo.

Ecco un modo per utilizzare PTC Creo Flexible Modeling Extension per la collaborazione, il workflow CAE e FEA e il workflow di produzione:

4. Collaborazione su progetti multi-CAD
Nello studio “Working with Multi-CAD? Overcome the Engineering Collaboration Bottleneck” è stato dimostrato che l’82% delle migliori aziende di sviluppo prodotto utilizza tre o più formati CAD nel processo di progettazione, mentre il 42% ne utilizza cinque o più. Per quale motivo?

Il 52% dichiara che i partner o i clienti della supply chain hanno utilizzato un’ampia gamma di strumenti CAD e il 45% afferma di aver bisogno di questi strumenti per gestire i dati legacy utilizzati per le nuove progettazioni. La collaborazione in fase di progettazione presenta due sostanziali problematiche per quanto riguarda i dati multi-CAD.

Spesso gli strumenti CAD sono incompatibili e i modelli CAD di terze parti difficili da modificare e incorporare al momento dell’importazione. Se non è possibile importare un modello, è necessario ricrearlo mediante un processo estremamente lungo e difficoltoso.

Grazie a PTC Creo Flexible Modeling Extension, gli utenti possono utilizzare file CAD di terze parti, indipendentemente dall’origine. È ora possibile aggiungere finalità di progettazione parametriche ai dati importati in modo che i dati CAD provenienti da altri sistemi possano essere facilmente incorporati e modificati.

Scoprite come PTC Creo consenta di collaborare sui dati multi-CAD in modo semplice e rapido, senza doversi preoccupare della finalità di progettazione originale:

5. Miglioramento del flusso di lavoro CAE e FEA
Lo sviluppo prodotto prevede frequenti analisi del prototipo digitale man mano che il progetto si evolve. Frequentemente, il prototipo digitale viene semplificato ai fini dell’analisi. Grazie a PTC Creo Flexible Modeling Extension, qualsiasi membro del team può rimuovere blend, fori di piccole dimensioni, facce, feature e altra geometria irrilevante.

È addirittura possibile eliminare la geometria non correlata alla simulazione o dividere i modelli in base alla simmetria.

PTC Creo consente di automatizzare i processi di semplificazione, ottimizzando i tempi ed eliminando le ripetizioni durante il ciclo di analisi, in modo che i team possano aggiornare e convalidare i progetti liberamente e di frequente senza attività ridondanti.

Con PTC Creo potrete disporre degli strumenti necessari per preparare modelli da analizzare senza dover ricorrere all’ingegnere progettista e a un esperto di CAD parametrico.

È possibile semplificare agevolmente elementi di geometria quali smussi e arrotondamenti mediante la modellazione diretta. A questo punto potrete eseguire un’analisi sul modello con queste modifiche alla progettazione in qualsiasi ambiente di simulazione o senza soluzione di continuità in PTC Creo Simulate.

6.  Miglioramento del workflow di produzione
Ovviamente, la produzione del progetto è importante. Spesso, tuttavia, il modello dettagliato non riflette le varie rappresentazioni necessarie per la lavorazione di produzione.  Ad esempio, la prima fase di produzione potrebbe consistere nell’acquisto di un materiale grezzo, come una parte in metallo impiegata per creare o eseguire altre operazioni meccaniche.

L’ingegnere di produzione potrebbe voler riutilizzare la parte nelle fasi cardine, ad esempio la fresatura o la foratura. PTC Creo consente di automatizzare questa attività, consentendo di ottimizzare i tempi ed evitare operazioni ripetitive durante la fase di produzione.

Con Creo avrete a disposizione gli strumenti necessari per creare un materiale grezzo rimuovendo feature, senza dover ricorrere a specialisti del settore. È possibile rimuovere elementi di geometria, quali i fori, o sollevare superfici lavorate per creare il materiale grezzo o attivare la fase di produzione.

A questo punto potrete creare routine di produzione con queste modifiche alla progettazione in qualsiasi ambiente di produzione o senza soluzione di continuità con il software di produzione di PTC Creo.

Se volete scoprire i numerosi vantaggi di PTC Creo Parametric, provatelo gratuitamente. È sufficiente scaricare la versione di prova valida per 30 giorni.

Questo articolo è stato pubblicato in Novità di Creo 2.0, Uncategorized e ha le etichette , , , , , , . Aggiungi ai preferiti: link permanente. I trackbacks sono chiusi ma puoi scrivi un commento.

Pubblica un Commento

Il tuo indirizzo Email non verra' mai pubblicato e/o condiviso. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Puoi usare questi HTML tag e attributi: <a href="" title="" rel=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <pre> <q cite=""> <s> <strike> <strong>