Esame dei vantaggi di una strategia CAD unificata

Con l’economia che deve ancora riprendersi dagli effetti devastanti di anni di recessione a livello globale, molte organizzazioni stanno cercando un modo di ridurre i costi, mantenendo o addirittura aumentando la produttività. Un metodo che hanno individuato per abbattere i costi è tramite il consolidamento dei sistemi software, diminuendo i costi del software e le spese di supporto e formazione associate. Secondo un report sul consolidamento CAD, intitolato Consolidating CAD—Benefits of a Unified CAD Strategy e scritto da Tech-Clarity, anche i produttori devono considerare attentamente il consolidamento del software CAD. Non solo ciò comporta un risparmio sui costi, ma offre anche vantaggi strategici importanti. Sebbene non tutte le società possano eseguire la standardizzazione di un’unica piattaforma CAD, a causa dei vincoli di clienti e fornitori, quelle che ci riescono ne derivano numerosi benefici. A livello di gruppo di lavoro, i produttori possono trarre vantaggio dalla facilità di collaborazione nella progettazione e di riutilizzo dei modelli CAD. Un altro vantaggio è la possibilità di condividere le best practice nell’intera azienda. Anche i processi comuni e i dati centralizzati sono positivi in quanto parte di un sistema completo di progettazione che include gli strumenti di analisi, la gestione dei dati, la conformità dei prodotti e la documentazione. La standardizzazione degli strumenti CAD offre inoltre alcuni vantaggi a livello aziendale. Un singolo ambiente CAD può adottare una strategia secondo cui è possibile “sviluppare a creare ovunque“, che consente alle società di adeguarsi rapidamente ai cambiamenti di mercato e alla carenza di risorse. Permette altresì ai produttori di trasferire la progettazione o la produzione in nuovi stabilimenti rivolgendo l’attenzione ai dati di progettazione, agli strumenti o ai processi incompatibili. Un’altra area che trae vantaggio da una strategia CAD unificata è il reparto IT. È possibile risparmiare sui costi grazie ai diritti di licenza software ridotti e ai costi continui di utilizzo di più soluzioni che vanno ad aggiungersi ai costi di esercizio totali di una soluzione software. Anche i costi dell’infrastruttura hardware e software possono diminuire poiché non è necessario supportare versioni e istanze specifiche per supportare diversi pacchetti e architetture. Un sistema CAD comune consente inoltre ai produttori di riutilizzare più facilmente la proprietà intellettuale esistente incorporata nei modelli 3D. Il riutilizzo dei progetti esistenti può verificarsi a livello di prodotto, ma anche per parti e assiemi esistenti utilizzando librerie di parti comuni. Grazie a questo riutilizzo, le organizzazioni risparmiano tempo e denaro incoraggiando gli ingegneri ad adottare progetti comprovati, esistenti ed evitando una riprogettazione completa. Le determinanti di costo applicate al riutilizzo non includono solo i tempi di progettazione ridotti, ma anche il tempo risparmiato con la convalida delle nuove parti per garantire la conformità ambientale, il test e l’origine, nonché con la convalida potenziale dei fornitori ridondanti. Tra le altre determinanti di costo su cui incide il riutilizzo figurano il costo delle scorte eccessive, legato al capitale che potrebbe essere impiegato altrove all’interno della società. Una strategia CAD unificata consente inoltre di promuovere uno sviluppo prodotto e una progettazione in collaborazione migliori perché tutti i partecipanti al progetto possono inviare e ricevere il modello 3D ed elaborarlo direttamente senza bisogno di convertirlo e possibilmente perdere la finalità di progettazione o i dati intelligenti in esso incorporati. Un singolo strumento CAD permette altresì ai team di progettazione di lavorare sui diversi aspetti del progetto in parallelo invece che in serie, garantendo così un processo di progettazione più simultaneo. Una soluzione comune può supportare best practice di progettazione tecnica e sviluppo prodotto che possono essere memorizzate come modelli, comunicate e riutilizzate. Analogamente è possibile sfruttare l’automazione della progettazione nell’intera azienda automatizzando le best practice o trasformandole in procedure guidate. Secondo il report, l’aspetto più importante della standardizzazione di una soluzione CAD comune è costituito dal fatto che consente di supportare un ambiente PLM ben integrato. Un’unica soluzione CAD semplifica il sistema di sviluppo prodotto complessivo, che include strumenti CAE (Computer Aided Engineering) e di altro tipo per gli ingegneri, nonché strumenti per la gestione dei progetti, la conformità e la documentazione.

Questo articolo è stato pubblicato in Progettazione rivoluzionata e ha le etichette , , , . Aggiungi ai preferiti: link permanente. I trackbacks sono chiusi ma puoi scrivi un commento.

Pubblica un Commento

Il tuo indirizzo Email non verra' mai pubblicato e/o condiviso. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Puoi usare questi HTML tag e attributi: <a href="" title="" rel=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <pre> <q cite=""> <s> <strike> <strong>