Riepilogo di PlanetPTC Live: roadmap di Creo di Brian Thompson

Brian Thompson, Vice President of Product Management per Creo, ha condotto una sessione di PlanetPTC Live sulla roadmap di prodotto di Creo. Per guardare l’intera presentazione, fate clic qui. L’agenda includeva la strategia Creo, la roadmap della tecnologia Creo e Creo 2.0. Thompson ha dichiarato che allo sviluppo prodotto contribuiscono molti ruoli e tecnologie. Ogni persona sceglie di utilizzare software diverso per i propri progetti. Creo intende “fornire l’accesso a tutte queste applicazioni in modo da assicurare che siano adatte al ruolo svolto nell’azienda e alla fase specifica del processo di sviluppo” ha affermato Thompson. Creo affronta quattro principali pressioni del mercato.

  1. Difficoltà di utilizzo: la navigazione di Creo è semplice.
  2. Interoperabilità: Creo è utilizzabile con altro software. Con Creo Layout, inoltre, è possibile combinare 2D e 3D.
  3. Lock-in tecnologico: Creo consente di utilizzare liberamente e facilmente più formati CAD.
  4. Modellazione di assiemi realistici: Creo 2.0 supporterà una connessione approfondita al PLM per il CAD.

Creo fornisce quattro tecnologie innovative.

  1. AnyRole Apps: percezione e interazione dell’utente coerenti, interoperabilità delle applicazioni e introduzione di 10 applicazioni
  2. AnyMode Modeling: è possibile progettare liberamente con qualsiasi paradigma di modellazione, nonché trasferire facilmente i dati da una modalità di modellazione all’altra. Nella roadmap, è possibile osservare una rapida espansione delle funzionalità dirette e la possibilità di tenere traccia delle revisioni tra le modalità 2D e 3D.
  3. AnyData Adoption: è possibile incorporare facilmente dati di qualsiasi sistema CAD e riutilizzare dati di sistemi legacy. Creo offre inoltre un processo di sviluppo prodotto multi-CAD. Nella roadmap, si prevedono strumenti di progettazione e modifica nel contesto più potenti e un’espansione delle funzionalità di progettazione di varianti nell’ambiente multi-CAD.
  4. Tecnologia AnyBOM Assembly: questa innovativa tecnologia introduce una soluzione intelligente per la progettazione e la convalida di prodotti modulari. Creo utilizza Windchill per la creazione e la gestione della logica di configurazione e della struttura di prodotto. Il software incrementa inoltre la produttività riducendo il tempo necessario per distribuire varianti di prodotto. Nella roadmap, è possibile osservare un’espansione dei casi di utilizzo, come la configurazione su commessa, e una più complessa logica di configurazione composta.

Thompson ha illustrato Creo 2.0 e le relative caratteristiche migliorate: workflow, feature basate su sketch, anteprima dinamica interamente allegata e creazione di sketch migliorata. Ai fini della comprensione del nuovo software e delle sue qualità, Thompson ha citato i diversi strumenti e percorsi di adozione in grado di facilitare il passaggio a Creo: LearningConnector integrato, strumento di ricerca dei comandi e corso di formazione online o con istruttore. Un altro argomento illustrato da Thompson è stato l’agilità di progettazione, ovvero la possibilità di apportare modifiche di progettazione in fase avanzata con Creo Flexible Modeling Extension. Ha inoltre citato diversi concetti di Creo 2.0. Innanzitutto Creo Options Modeler, che consente di creare e convalidare prodotti modulari con una velocità senza precedenti, riducendo inoltre gli errori e le rielaborazioni grazie al riutilizzo diretto dei modelli, della distinta base e delle regole business. Creo Layout consente di creare 2D da 3D esistente oppure utilizzare layout 2D come base per il 3D. Con Creo Layout è possibile esplorare rapidamente le alternative di progettazione e organizzare le informazioni in diversi modi, come tag, strutture o gruppi. Creo Direct consente a un maggior numero di utenti CAD 3D di contribuire al processo di progettazione. Il conceptual design e la progettazione dettagliata risultano inoltre più veloci e flessibili. Con Creo Direct, è possibile tenere traccia delle revisioni con Creo Parametric. Thompson ha concluso la presentazione illustrando al pubblico i programmi compatibili con Creo 2.0 e i programmi per cui Creo 2.0 è certificato. Restate sintonizzati per il prossimo riepilogo della sessione di lavoro di PlanetPTC Live sulle finalità di progettazione obsolete, errate o assenti. Nessun problema con Flexible Modeling Extension per Creo Parametric.

Questo articolo è stato pubblicato in Tecnologia di Creo e ha le etichette , , , . Aggiungi ai preferiti: link permanente. I trackbacks sono chiusi ma puoi scrivi un commento.

Un Commento

  1. Alan Belniak
    Pubblicato 21 giugno 2012 alle 10:07 am | Link Permanente

    Great wrap-up here, Lindsey. I attended this session as well, and blogged about it over in Community. There is certainly some overlap, so if you’re thirsting for more or want comprehensive coverage, you can go read that post (plus get ready access to the roadmap replay): http://communities.ptc.com/people/abelniak/blog/2012/06/05/product-roadmap-summary-creo

Pubblica un Commento

Il tuo indirizzo Email non verra' mai pubblicato e/o condiviso. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Puoi usare questi HTML tag e attributi: <a href="" title="" rel=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <pre> <q cite=""> <s> <strike> <strong>