Utilizzo dei dati CAD per migliorare la comunicazione tecnica

I produttori di tutto il mondo stanno investendo quantità importanti di tempo e denaro nell’ottimizzazione dei sistemi e dei processi necessari per migliorare l’assistenza clienti, il supporto prodotto e le operazioni di post vendita nella speranza di offrire prodotti di qualità superiore ai clienti e, a lungo termine, fidelizzarli. Molti di questi sforzi sono rivolti alla risoluzione dei problemi seri di supporto prodotto, quali tassi di adozione bassi, utilizzo inappropriato delle apparecchiature, tempi di riparazione lunghi e percentuali di risoluzione scarse. Molti di questi problemi sono il risultato di informazioni di supporto ai servizi scarse oppure obsolete, che alla fine possono portare a costi di supporto maggiori, periodi di inattività delle risorse, perdite di entrate e profitti e clienti insoddisfatti.

La documentazione a valle dipende da dati di progettazione accurati

Mentre i progettisti e i tecnici che creano e testano i modelli CAD 3D potrebbero considerare le comunicazioni tecniche un costo successivo, i prodotti migliori non avranno successo se non possono essere assemblati, mantenuti o utilizzati correttamente dai clienti. Le comunicazioni tecniche includono le istruzioni di assemblaggio, i cataloghi delle parti, i manuali di utilizzo e assistenza, i documenti di formazione e altro ancora. Poiché i team di progettazione si sono allargati enormemente fino a includere molte discipline non tecniche, la capacità di condividere e collaborare efficacemente ai progetti 3D durante l’intero processo di sviluppo prodotto è diventata ancora più fondamentale. La comunicazione tecnica è una delle tante discipline non tecniche, quindi imporre i modelli 3D che richiedono un’esperienza nel CAD 3D non è né pratico né necessario. Ciò di cui hanno bisogno gli illustratori tecnici sono dati di progettazione accurati e aggiornati per il prodotto nell’arco dello sviluppo. Troppo spesso le informazioni sul prodotto sono obsolete e sono la causa di errori di manutenzione e clienti insoddisfatti. Se i dati disponibili sono accurati e aggiornati, il personale di assistenza è più produttivo e più capace di risolvere i problemi al primo tentativo, riducendo notevolmente i costi di supporto dei prodotti nell’intero ciclo di vita. Spesso gli illustratori tecnici sono frustrati perché, per avviare il processo di creazione, devono aspettare che i tecnici forniscano le informazioni correnti sul prodotto prima di potere ricreare tali informazioni nel contesto necessario per i processi a valle. Ne consegue che il processo di comunicazione tecnica non è affatto sincronizzato con quello di progettazione. Quando gli ingegneri apportano modifiche al prodotto, la possibilità che sia necessario implementare alcune modifiche manuali nel materiale di comunicazione tecnica è piuttosto alta. Accade di frequente che le modifiche non vengano notificate agli illustratori fino a una fase avanzata del processo. Ciò comporta rielaborazioni, problemi di qualità e ritardi. Quando le modifiche minori non vengono segnalate, possono portare a inaccuratezze nei manuali di assistenza.

Il software automatizza il processo ed elimina gli errori manuali

La maggior parte delle aziende manifatturiere ha investito molto nei sistemi CAD 3D. Questo stesso software CAD 3D fornisce una soluzione automatica per creare anche la documentazione tecnica. Grazie all’utilizzo di software per l’automatizzazione di questo processo si agevola molto il lavoro dei tecnici ai quali viene chiesto continuamente di creare schermate, diagrammi esplosi e disegni per coloro che si occupano della comunicazione tecnica. Queste operazioni portano via tempo prezioso alla progettazione effettiva. Questi pacchetti software consentono di automatizzare il processo di creazione di questi documenti importanti utilizzando i dati dei sistemi CAD 2D o 3D originali. Questi sistemi software consentono agli illustratori tecnici e ai pianificatori di servizi di rielaborare i dati di progettazione tecnica provenienti da qualsiasi sistema CAD per l’utilizzo nelle procedure di manutenzione, nei materiali di formazione, nei cataloghi delle parti o in qualsiasi forma di comunicazione tecnica. Inoltre molti di questi programmi sono completamente associativi con il sistema CAD, quindi, quando viene apportata una modifica ai dati CAD, i documenti tecnici associati vengono aggiornati automaticamente nell’intero ciclo di vita del prodotto. Questi package facilitano notevolmente il processo di creazione di informazioni di supporto ai servizi accurate, aggiornate e ricche di contenuto. Il risultato può essere pubblicato in più formati: tramite la stampa, sotto forma di illustrazioni interattive o sul Web. Gli illustratori tecnici possono inoltre utilizzare i dati CAD per creare animazioni 3D per le istruzioni di lavorazione dettagliate, trasmesse ai fornitori di servizi, ai fornitori o ai clienti su un disco o tramite il Web. Possono altresì aggiungere alcune note con avvisi o istruzioni relativamente al task descritto nell’animazione. Queste animazioni favoriscono la comprensione delle informazioni e semplificano notevolmente il completamento delle procedure di assemblaggio o manutenzione per utenti finali, addetti alla manutenzione e addetti all’assemblaggio.

Le best practice mantengono aggiornate le comunicazioni tecniche

In fin dei conti per i produttori è fondamentale attuare le best practice migliori per fornire informazioni sui prodotti aggiornate e migliorare così l’assemblaggio, la formazione, l’utilizzo, la manutenzione e la riparazione dei prodotti nell’arco dell’intero ciclo di vita. Usando i dati CAD, gli illustratori possono fornire un contenuto grafico specifico della configurazione da impiegare per l’utilizzo, la riparazione e la manutenzione e che riflette accuratamente il prodotto corrente. Dagli studi e dalle statistiche risulta che il miglioramento della comunicazione tecnica è fondamentale per aumentare sia la soddisfazione sia le entrate dei consumatori. Secondo uno studio condotto da Aberdeen Group, le organizzazioni migliori che hanno adottato il tipo di automatizzazione corretto e le pratiche per la pubblicazione dinamica delle comunicazioni tecniche hanno registrato un aumento del 23% nella soddisfazione dei clienti rispetto all’anno precedente, una riduzione pari al 20% nel numero di chiamate all’assistenza clienti e un incremento del 18% nelle entrate generate dal prodotto.

Questo articolo è stato pubblicato in Progettazione rivoluzionata e ha le etichette , , , , , . Aggiungi ai preferiti: link permanente. I trackbacks sono chiusi ma puoi scrivi un commento.

Pubblica un Commento

Il tuo indirizzo Email non verra' mai pubblicato e/o condiviso. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Puoi usare questi HTML tag e attributi: <a href="" title="" rel=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <pre> <q cite=""> <s> <strike> <strong>