Formazione STEM ottimale in Newton North High School

Mi è stato suggerito di intervistare Steve Chinosi, insegnante di inglese trasformato in ingegnere della vicina Newton North High School. Chinosi ha avviato presso NNHS alcuni straordinari programmi di ingegneria che stanno ottenendo riconoscimento a livello nazionale. PTC coltiva un rapporto di buon vicinato contribuendo a tali programmi sia finanziariamente sia con software gratuito come Creo. Mi sono recato a parlare personalmente con Chinosi e non me ne sono pentito. Nutre una passione contagiosa per i programmi di ingegneria e i risultati conseguiti dai suoi studenti. Laboratorio di innovazione La sede del caos organizzato che è alla base dell’ingegneria in ogni sua forma per Newton North High School è il laboratorio di innovazione (noto anche come laboratorio di Newton poiché è a disposizione di tutte le scuole pubbliche di Newton). Cerimonia inaugurazione laboratorio 2010Il laboratorio, inaugurato nel mese di dicembre 2010, ha lo scopo di offrire un luogo “in cui educatori, studenti, aziende e parti interessate della comunità possano esplorare e testare nuove iniziative didattiche e partnership finalizzate a collegare gli studenti e l’apprendimento al mondo circostante e a individuare e creare soluzioni per le problematiche sociali, economiche e ambientali del XXI secolo”. Chinosi mi ha descritto alcune iniziative ospitate dal laboratorio, che tendono a rientrare nell’ambito dell’ingegneria ambientale, dell’ingegneria meccanica o di entrambe. Ingegneria verdeGreengineering” è un programma avviato da Chinosi oltre 4 anni fa, sulla base dei principi del “Design Thinking” di IDEO, nel tentativo di trasformare la propria classe in un gruppo di esperti multidisciplinare. Vengono affrontati diversi straordinari progetti:

  • Produzione di biodiesel dall’olio vegetale di scarto di un vicino fast food
  • Produzione di sacchetti riutilizzabili da sacchetti di plastica di negozi o per la conservazione di alimenti
  • Coltivazione di alghe da utilizzare per il biodiesel
  • Risoluzione del problema del compostaggio della glicerina
  • Soluzioni innovative per rendere NNHS una scuola più ecologica

Steve Chinosi illustra una macchina per biocombustibileImpressionato, ho ascoltato Chinosi illustrare come ogni anno nel laboratorio gli scaldacqua vengano sottoposti a reverse engineering e trasformati in macchine in grado di creare biocombustibile. Il programma è il primo di questo tipo negli Stati Uniti. Greengineering ha ricevuto prestigiosi premi e sovvenzioni, tra cui i premi Governor’s Award, Secretary of Engineering’s Award e Green Schools Award. Software CAD per gli studenti L’organizzazione di ingegneria di NNHS coinvolge inoltre gli studenti in programmi incentrati sul CAD di cui il blog di Creo si è già occupato, come FIRST Robotics e Real World Design Challenge. Nell’ambito di questi interessanti concorsi di progettazione tecnica, entrambi parzialmente sponsorizzati da PTC, gli studenti possono acquisire esperienza pratica nell’utilizzo di strumenti di progettazione professionali come Creo. Ho appreso che oltre ai programmi per cui sono state fornite a NNHS postazioni gratuite di Creo, la suite di progettazione viene utilizzata per altri progetti e competizioni (anche per testare progetti di sedie Adirondack prima di crearle in falegnameria). Gli studenti del laboratorio di innovazione che hanno familiarità con Creo la utilizzano anche per la creazione di sketch 2D, per il conceptual design e la simulazione avvalendosi di un valido supporto in occasione della Assisted Technology Design Fair di UMass Lowell. Nell’ambito di tale iniziativa viene richiesto alle scuole superiori di collaborare con un membro disabile della rispettiva comunità per produrre una tecnologia assistiva in grado di soddisfarne le esclusive esigenze.

Competizione Sea Perch MIT

Sea Perch photo credit to MIT.edu

Il MIT organizza una competizione per robot subacquei telecomandati denominata Sea Perch. I team della scuola superiore di fatto collaborano, sebbene su diversi elementi del progetto, per affrontare la competizione, di qualsiasi tipo essa sia (lo scorso anno si trattava di tappare una perdita simulata di olio nella piscina del MIT). Nonostante non fosse obbligatorio, Newton North ha tratto ancora una volta vantaggio dall’utilizzo di Creo per la risoluzione dei problemi, la collaborazione e l’ottimizzazione dei progetti per il concorso. Spero di tornare presto a Newton North High School per verificare i progressi dei team in questa vasta gamma di encomiabili programmi finalizzati a promuovere la formazione STEM e un futuro migliore. Restate sintonizzati.

Questo articolo è stato pubblicato in Clienti Creo e ha le etichette , , , , , , , , , . Aggiungi ai preferiti: link permanente. I trackbacks sono chiusi ma puoi scrivi un commento.

Pubblica un Commento

Il tuo indirizzo Email non verra' mai pubblicato e/o condiviso. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Puoi usare questi HTML tag e attributi: <a href="" title="" rel=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <pre> <q cite=""> <s> <strike> <strong>