Cliente Creo: progettazione finalizzata alla prevenzione di crimini violenti

Alcuni prodotti attraggono il crimine, secondo il ricercatore R.V. Clarke della Rutgers University. “Molti prodotti ordinari forniscono i mezzi o la tentazione di commettere crimini” ha scritto Clarke. Tali prodotti, da lui definiti “criminogeni”, possono includere automobili o carte di credito, poiché costituiscono popolari obiettivi per i ladri. Nonostante molti possano ribattere che la causa dei crimini sono i criminali e non i prodotti, Clarke è di diversa opinione: “Una mole considerevole della teoria e della ricerca degli ultimi 25 anni ha stabilito che i rei sono attirati verso il crimine tanto dalle facili opportunità quanto dalle propensioni criminali”. A livello intuitivo, lo sappiamo. Chiudiamo gli sportelli dell’auto e non lasciamo sul sedile costose macchine fotografiche. Riducendo le proprietà criminogene di un prodotto, si impediscono i crimini contro la proprietà. Anche i progettisti lo sanno. Attualmente, sui finestrini di un’automobile possono essere incisi codici VIN, mentre la carta di credito può includere un ologramma per prevenire la contraffazione. Nel tentativo di contrastare i malintenzionati, i progettisti hanno introdotto innovazioni quali le confezioni a prova di manomissione di cibi e farmaci, i frontalini staccabili per le autoradio e le confezioni di grandi dimensioni per gli articoli elettronici. Per quanto riguarda, però, i crimini violenti, la progettazione può contribuire a prevenirli? Il Design Council britannico ritiene di sì. Il gruppo ha sfidato Design Bridge, cliente di Creo Parametric, a occuparsi delle ferite da “glassing”.  Il “glassing”, un problema diffuso sia nel Regno Unito sia in Australia, è un’aggressione mediante bottiglie o bicchieri da pub rotti. Nelle risse alimentate dall’alcol è fin troppo facile per qualcuno afferrare e iniziare ad agitare la base di un bicchiere da una pinta o il collo di una bottiglia. Secondo le stime del governo del Regno Unito, ogni anno si verificano 87.000 aggressioni di questo tipo. Come potete immaginare, le ferite sono devastanti. Design Bridge ha presentato al Design Council due alternative per la produzione di un bicchiere da pub da una pinta più sicuro e meno criminogeno. Per ulteriori informazioni sulla sintesi del progetto, sui motivi per cui le soluzioni precedenti non hanno avuto successo e sulle soluzioni di Design Bridge, guardate questo video:

Questo articolo è stato pubblicato in Clienti Creo e ha le etichette , , , , . Aggiungi ai preferiti: link permanente. I trackbacks sono chiusi ma puoi scrivi un commento.

Pubblica un Commento

Il tuo indirizzo Email non verra' mai pubblicato e/o condiviso. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Puoi usare questi HTML tag e attributi: <a href="" title="" rel=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <pre> <q cite=""> <s> <strike> <strong>