Clienti Creo: lo scoop di Damián Castillo su Creo 1.0

In seguito alla release di Creo 1.0 a metà giugno, ora è il momento ideale per chiedere il feedback a coloro che hanno scaricato e provato Creo e scoprire che cosa ne pensano, sia in positivo sia in negativo. Damián Castillo, responsabile CAD e amministrazione presso Hensley Industries, è stato uno dei primi. Dopo avere partecipato all’evento Planet PTC Live a Las Vegas, ha iniziato a utilizzare Creo 1.0 il lunedì successivo. Hensley Industries ha sede negli Stati Uniti e produce materiali d’usura, benne e accessori specializzati per le apparecchiature di escavazione, bonifica, estrazione, scavo o altre apparecchiature industriali per il movimento della terra.

Damián Castillo

Damián Castillo, CAD & Administration Manager Hensley Industries

GH: Damián, ci puoi spiegare che cosa fai? Castillo: Il mio compito è assicurarmi che il team di progettazione tecnica utilizzi gli strumenti di progettazione nel modo più produttivo possibile, ovvero che impieghi gli strumenti corretti, si occupi della gestione e fornisca servizi quali la formazione, la personalizzazione, ecc. Uso Pro/ENGINEER dalla versione 12 e ho oltre 16 anni di esperienza con il software. GH: Quando hai sentito parlare del progetto Lightning, o quello che oggi chiamano Creo, per la prima volta, che cosa hai pensato? Castillo: Abbiamo dovuto fare fronte a molte delle sfide che PTC aveva descritto nei video promozionali del progetto Lightning. I problemi individuati erano condivisibili, ma non ero sicuro che PTC potesse risolverli. GH: Ora che Creo 1.0 è disponibile, quali sono le applicazioni su cui ti sei concentrato? Castillo: Creo Parametric. Poiché questa è la nuova applicazione parametrica, voglio assicurarmi che la produttività aumenti. Ora mi sono anche reso conto che con l’introduzione delle applicazioni destinate a utenti specifici, ne abbiamo bisogno. Semplicemente non lo sapevamo. Possiamo utilizzare sia Creo Direct sia Creo View. Grazie alla disponibilità di un insieme di applicazioni Creo basate sui ruoli, possiamo sfruttare meglio le licenze e concentrarci sulla responsabilità di ciascun utente nell’azienda. Invece di fornire a ogni utente un gruppo comune di strumenti software che non interessa veramente la mansione o il ruolo specifico, ora possiamo offrire strumenti utili e facilitare notevolmente l’apprendimento e l’utilizzo del software. GH: Per quanto tempo sei riuscito a utilizzare direttamente Creo Parametric? Castillo: L’ho scaricato alcuni giorni dopo la release, quindi l’ho testato e usato per circa tre settimane. Non l’ho implementato in azienda, ma lo sto utilizzando per operazioni e attività di progettazione specifiche per vedere come funziona. GH: E che cosa ne pensi? Castillo: Ho usato Creo Parametric per creare alcune parti e ne sono rimasto molto soddisfatto.  Ritengo che PTC stia operando diversamente con Creo. Ha ritrovato la passione per il software di progettazione.  Penso che Creo 1.0 sia molto più facile da usare rispetto a Pro/ENGINEER Wildfire 5. La funzionalità di ricerca incorporata consente di cercare rapidamente qualsiasi comando. Creo Parametric lo individua sulla barra multifunzione e lo evidenzia. Fa piacere constatare la coerenza tra l’interfaccia utente e la percezione e l’interazione dell’utente con il prodotto. Posso facilmente passare dalla modalità di modellazione a quella di sketch e viceversa. Il software funziona perfettamente. GH: Quale pensi sia una delle leggende più importanti di Creo 1.0? Castillo: Creo 1.0 non è Pro/ENGINEER Wildfire 6 con un nuovo nome.  Si tratta di un nuovo software di progettazione di PTC che utilizza lo stesso motore Granite.  Pro/ENGINEER era potente, ma difficile da usare. Creo Parametric offre la stessa potenza, ma in una forma molto più intuitiva. Sono molto soddisfatto della percezione e dell’interazione dell’utente con il prodotto e della potente funzionalità di ricerca che rende il software più facile da imparare a usare e adottare. Creo Parametric utilizza lo stesso motore, ma in una struttura completamente nuova.  È come usare lo stesso motore Ferrari su un nuovo chassis, con una nuova carrozzeria, nuovi sedili, un nuovo cruscotto e nuove funzioni.  Si tratta di una nuova auto con lo stesso motore potente.  Questa nuova auto è più facile da utilizzare e presenta feature moderne. GH: Quanto è costato l’aggiornamento a Creo Parametric? Castillo: Abbiamo sottoscritto un programma di manutenzione, quindi Creo 1.0 non comporta costi extra. Lo stesso vale per tutte le estensioni che possediamo.  Eseguiranno la migrazione a Creo 1.0 come estensioni e alcune diventeranno applicazioni indipendenti nelle versioni successive. GH: Stai dicendo che i team dovrebbero passare a Creo 1.0? Castillo: È da 2 anni cheCreo è in via di sviluppo. Nel progetto sono stati investiti oltre 100 milioni di dollari. Secondo me è un prodotto completo che presenta le funzionalità richieste da molte società. La release di manutenzione di Creo 1.0 è già pianificata. L’aggiornamento vale sicuramente la pena grazie alla nuova interfaccia utente, ai numerosi miglioramenti e alle nuove funzionalità come la progettazione FreeStyle. Consiglio a tutti di controllare le estensioni correnti e le funzionalità utilizzate oggi affinché si assicurino che siano incluse in Creo 1.0. GH: Creo 1.0 è perfetto? Castillo: Nessun software è perfetto, ma ritengo che PTC appoggi davvero questo prodotto e promuova la loro nuova visione.  Sono andato via da PlanetPTC Live con la convinzione che PTC creda veramente nel lancio di questo prodotto, che abbia intenzione di riguadagnarsi la leadership nel settore del software di progettazione e che sia soddisfatta di quello che c’è in programma per le release future. Troveremo dei bug?  Sì, ne troveremo.  Tutti i software hanno dei bug. Tuttavia ritengo che sia un prodotto nettamente migliore rispetto alle release precedenti in termini di feature, utilizzabilità e stabilità. GH: E Creo 2.0? Castillo Creo 2.0 conterrà delle aggiunte, compresa la tecnologia AnyBOM Assembly, ma ritengo che Creo 1.0 sia sufficiente per iniziare per molte aziende. Il risultato è che sono soddisfatto di quanto ho visto, di quanto ho provato e della direzione che sta prendendo PTC.  Non vedo l’ora di passare Creo 1.0 in produzione e terrò d’occhio tutti i futuri miglioramenti in via di sviluppo.

Questo articolo è stato pubblicato in Clienti Creo e ha le etichette , , , , , , , , , . Aggiungi ai preferiti: link permanente. I trackbacks sono chiusi ma puoi scrivi un commento.

Pubblica un Commento

Il tuo indirizzo Email non verra' mai pubblicato e/o condiviso. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Puoi usare questi HTML tag e attributi: <a href="" title="" rel=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <pre> <q cite=""> <s> <strike> <strong>