Sfruttare la crescita tramite acquisizioni

merge

Per crescere ed espandersi le aziende possono acquisire altre aziende. L’acquisizione può essere effettuata per motivi di varia natura. Talvolta l’obiettivo è “comprare” clienti. In altri casi, le aziende vengono acquistate per il loro prodotto o la loro tecnologia. In questo articolo verranno esaminati i motivi per cui le aziende effettuano acquisizioni e le problematiche affrontate in seguito, quando è necessario unire le culture aziendali e i processi interni.

Esistono molti diversi tipi di acquisizioni strategiche, ciascuno con obiettivi diversi. La maggior parte delle acquisizioni viene effettuata almeno in parte per allargare il portafoglio dei nuovi clienti. Acquistando un’azienda che svolge le stesse attività ma in una diversa area geografica, le aziende possono facilmente integrare presenza sul mercato, conoscenza del marchio e condizioni di mercato. Un’altra strategia consiste nell’acquistare un’azienda che può consentire all’azienda acquirente di affermare la propria presenza in un diverso segmento di mercato.

Un altro motivo per cui un produttore può acquisire un’altra azienda è migliorare i margini di profitto tramite più elevati tassi di utilizzo di stabilimenti e apparecchiature. Un produttore che opera al 60% della capacità potrebbe acquistare un produttore simile di dimensioni inferiori e quindi vendere lo stabilimento acquisito mantenendo alcune apparecchiature e incrementando così la capacità complessiva. Ciò consente al produttore di aggiungere nuovi clienti e ridurre le spese fisse, ottenendo così margini di profitto superiori.

Le aziende acquirenti spesso acquistano un’azienda con un prodotto complementare utilizzato dalla stessa clientela. Un altro motivo per effettuare acquisizioni strategiche è l’acquisizione di nuova tecnologia, che costituisce un’eccellente strategia di crescita poiché riduce i costi di ricerca e sviluppo e il time-to-market dell’azienda acquirente.

Indipendentemente dai motivi alla base delle acquisizioni, è essenziale che i dirigenti senior considerino annualmente la strategia dell’azienda dal punto di vista concorrenziale, geografico, dei prodotti e del mercato allo scopo di determinare se siano necessarie iniziative di questo tipo per raggiungere gli obiettivi aziendali e ottenere una crescita.

Una volta scelta un’azienda da acquisire, è possibile abbozzare un piano di acquisizione contenente obiettivi, tendenze di mercato rilevanti, metodi per generare il flusso delle opportunità di investimento e un calendario per il relativo completamento. Le aziende devono inoltre creare un team di lavoro interno costituito da rappresentanti di tutti i principali reparti, quali reparto operativo, progettazione tecnica, finanze, vendite e marketing. Il processo può essere facilitato da consulenti esperti esterni, quali avvocati, commercialisti, banche di investimento e periti.

Una parte del piano di acquisizione deve riguardare l’integrazione dei processi e della tecnologia attualmente utilizzati in entrambe le aziende. Le attività di integrazione IT si suddividono in tre categorie: processo, applicazione e infrastruttura. Le attività di integrazione dei processi sono incentrate sull’identificazione dei processi aziendali nuovi o comuni che verranno utilizzati nell’azienda derivante dalla combinazione. I processi definiti devono quindi essere supportati tramite un insieme integrato di applicazioni.

In seguito all’acquisizione, molti produttori si trovano a disporre di più sistemi CAD. La mancanza di interoperabilità tra i diversi sistemi CAD può influire sulla condivisione dei dati di progettazione e sulle iniziative di collaborazione a livello di progettazione. Standardizzando un unico sistema CAD, l’azienda derivante dalla combinazione ottiene una maggiore facilità di collaborazione, un migliore riutilizzo dei progetti esistenti, una riduzione dei costi IT, delle licenze software e dell’infrastruttura hardware, una maggiore semplicità di integrazione con sistemi PLM e la possibilità di condividere best practice nell’intera azienda. Grazie a tutti questi vantaggi, il consolidamento del CAD può quindi consentire ai produttori di migliorare la qualità e ridurre il time-to-market e i costi.

Evitare uno choc culturale
Nonostante le aziende vengano in genere acquisite per le sinergie a livello di marchi, competenze o risorse fisiche, il successo dell’organizzazione risultante dalla fusione può dipendere dal fatto che siano state prese o meno le misure necessarie per identificare e conservare i principali fondamenti culturali dell’organizzazione che supportano e gestiscono tali preziose risorse. Secondo alcune stime, l’85% dei fallimenti nelle acquisizioni sono attribuibili a un’errata gestione dei problemi culturali.

La coesione culturale è molto spesso la risorsa critica per il successo o il fallimento finale dell’investimento complessivo e determina la misura in cui può essere conservato il talento qualitativo. Le strategie di integrazione più lungimiranti catturano anche elementi chiave di competenze di base elusive come best practice, qualifiche, knowledge base e routine di un’organizzazione.

La combinazione delle aziende è destinata a introdurre cambiamenti per i dipendenti. Spesso vengono eliminate posizioni ridondanti. Oltre al timore di perdere il lavoro, i collaboratori delle aziende derivanti dalla combinazione devono affrontare la sfida di imparare procedure diverse e abituarsi a nuovi prodotti e strutture organizzative. I dirigenti senior e il team di integrazione dell’azienda acquirente/risultante dalla fusione hanno il compito di attenuare i timori dei collaboratori e facilitare il processo di apprendimento per ridurre gli inevitabili problemi riscontrati lungo il percorso verso un’acquisizione di successo.

Immagine di Lexinatrix

Questo articolo è stato pubblicato in Progettazione rivoluzionata e ha le etichette . Aggiungi ai preferiti: link permanente. I trackbacks sono chiusi ma puoi scrivi un commento.

Pubblica un Commento

Il tuo indirizzo Email non verra' mai pubblicato e/o condiviso. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Puoi usare questi HTML tag e attributi: <a href="" title="" rel=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <pre> <q cite=""> <s> <strike> <strong>