Retroscena: consulenza dei clienti di PTC per Creo 1.0

Sono stati esaurientemente illustrati i modi in cui PTC raccoglie il feedback degli utenti per il prodotto Creo tramite studi sulla facilità di utilizzo e comitati tecnici. Questa settimana ci occuperemo di un altro gruppo che fornisce feedback prezioso dei clienti: il Board of Customer Advisors (BOCA). Questa settimana John Buchowski, Vice President of Creo Product Management presso PTC, ha ospitato il BOCA di PTC per Creo.

Gli ho chiesto informazioni sulle persone che compongono il comitato consultivo dei clienti e sul funzionamento del comitato.

GH: Qual è lo scopo del BOCA?
Buchowski: Esiste un BOCA per ciascuna delle principali famiglie di prodotti. L’obiettivo è semplice: apprendere dai clienti se stiamo procedendo nel modo corretto per consentire loro di sviluppare i propri prodotti in modo più rapido, efficiente ed economico.

GH: Chi sono i membri del BOCA per Creo?
Buchowski: I membri del comitato sono in genere estratti tra i responsabili della gestione e del miglioramento dello sviluppo prodotto presso i produttori che utilizzano soluzioni PTC. Si tratta di direttori della progettazione tecnica, vicepresidenti, CIO, CTO e così via provenienti da settori come beni di consumo, apparecchiature industriali, settore aerospaziale e della difesa, settore automobilistico, apparecchi medicali ed elettronica e high-tech. Riteniamo inoltre importante che rappresentino aziende di diverse dimensioni, pertanto ci avvaliamo di consulenti di aziende da 500 dipendenti fino a oltre 300.000, da produttori di giocattoli ad appaltatori del settore della difesa.

GH: Partecipano anche rivenditori a valore aggiunto (VAR)? Perché?
Buchowski: I VAR possono rappresentare le vaste esigenze di aziende di piccole e medie dimensioni di più settori. Consentono di verificare che i nostri piani soddisfino le esigenze di clienti di tutte le dimensioni e di tutti i tipi di settori manifatturieri.

GH: Che cosa accade quando vengono riuniti tutti i membri?
Buchowski: Teniamo meeting faccia a faccia ogni volta che risultano necessari, in genere almeno una volta all’anno. Organizziamo un meeting BOCA di 2 giorni e discutiamo la roadmap dei prodotti PTC concentrandoci sul miglioramento del processo di sviluppo prodotto. Ci assicuriamo che non siano giorni di presentazioni in PowerPoint, ma piuttosto sessioni interattive in cui PTC presenta la direzione e la strategia dei prodotti con utili discussioni e dibattiti a seguire. Nelle sessioni, i clienti possono apprendere i nostri obiettivi di livello superiore, visualizzare e discutere Creo 1.0 e fornire il proprio feedback in merito a come Creo potrà ulteriormente migliorare il loro processo di sviluppo prodotto. I BOCA fungono da cassa di risonanza per testare le nuove idee e convalidare/migliorare quelle esistenti.

GH: Può fornire un esempio di un aspetto su cui può essere opportuno ottenere il feedback?
Buchowski: Recentemente ci siamo occupati della progettazione 2D e del suo ruolo nel processo di sviluppo prodotto. Abbiamo esaminato i casi di utilizzo comuni, l’importanza delle diverse aree di applicazione (ad esempio, la modifica di dati legacy), l’integrazione di 2D e 3D nel conceptual design e così via. Ciò che rende interessanti i BOCA è che spesso non possiamo prevedere dove ci condurrà la discussione.

GH: Quali argomenti sono stati affrontati durante il BOCA di questa settimana?
Buchowski: Non posso rivelare tutti gli argomenti affrontati, poiché non desideriamo pubblicizzare tutto ciò che stiamo esaminando e pianificando, ma posso dichiarare che abbiamo organizzato discussioni sui processi dei clienti e sulle applicazioni specifiche delle tecnologie Creo di base (AnyBOM, AnyMode, AnyData e AnyRole) per tali processi.

GH: Qual è il feedback iniziale in merito a tali argomenti?
Buchowski: Quasi tutti gli argomenti hanno risonanza presso i partecipanti al BOCA e costituiscono obiettivi validi sia per migliorare le nostre soluzioni sia per garantire un valore ai partecipanti. Nel complesso, direi che si è trattata di un’esperienza positiva e attiva.

GH: I meeting faccia a faccia costituiscono l’unica forma di interazione di PTC con i BOCA?
Buchowski: No. Teniamo anche webcast, organizziamo chiamate individuali e invitiamo i partecipanti a prendere parte a sondaggi. Ci rivolgiamo regolarmente ai BOCA per raccogliere un feedback che rappresenti molti settori e aziende di dimensioni diverse.

GH: Come possono le aziende diventare membri attivi dei BOCA?
Buchowski: I BOCA sono solo su invito. In questo modo manteniamo un campione valido di aziende di dimensioni, aree geografiche e settori diversi. Gestiamo una lista di attesa e talvolta “aggiorniamo” il BOCA o formiamo nuovi BOCA su argomenti specifici estraendo i membri da tale lista. Devo tuttavia specificare che una volta incluse nei BOCA le aziende raramente rinunciano al proprio posto. Ulteriori input tattici possono inoltre essere raccolti tramite il processo dei comitati tecnici supportato da PTC/USER.

GH: In un successivo articolo verranno intervistati alcuni partecipanti chiave al BOCA per Creo di questa settimana, di cui otterremo il feedback sull’evento e su Creo 1.0.

Questo articolo è stato pubblicato in Retroscena e ha le etichette , , , , , , . Aggiungi ai preferiti: link permanente. I trackbacks sono chiusi ma puoi scrivi un commento.

Pubblica un Commento

Il tuo indirizzo Email non verra' mai pubblicato e/o condiviso. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Puoi usare questi HTML tag e attributi: <a href="" title="" rel=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <pre> <q cite=""> <s> <strike> <strong>