Tendenze interessanti per il 2011

Il 2011 dovrebbe segnare l’inizio di una netta ripresa per i produttori stanchi della recessione, che hanno subito una stagnazione o un rallentamento della crescita del mercato e un incremento della concorrenza globale. Molte nuove tecnologie ormai mature potrebbero sostenere le iniziative dei produttori di riconquistare la propria competitività nel mercato globale. Esaminiamo alcune di queste nuove tecnologie e iniziative che promettono di rendere le aziende più snelle, più efficienti e di conseguenza più competitive nel prossimo anno. Un anno positivo per il software PLM. La maggior parte delle aziende ha ridotto al massimo i costi di gestione e di manodopera nel corso della recessione. Molte, inoltre, iniziano a realizzare che l’unico modo per uscire più forti dalla recessione è implementare tecnologia che consenta di competere in modo più efficiente. Secondo una ricerca di Aberdeen Group, i produttori che desiderano ridurre i tempi delle pianificazioni di sviluppo e i costi dei prodotti e facilitare la collaborazione con la supply chain e le parti coinvolte nello sviluppo esterne prenderanno sempre più spesso in considerazione l’adozione di tecnologia PLM. Lo studio di Aberdeen indica che le aziende con le implementazioni PLM migliori del settore presentano le seguenti caratteristiche: probabilità quasi otto volte superiori di rispettare gli obiettivi di costo dei prodotti e i budget per lo sviluppo prodotto, probabilità quasi cinque volte superiori di lanciare i prodotti entro i tempi previsti e capacità di ridurre i tempi di lancio dei prodotti del 21%. Queste aziende presentano inoltre probabilità due volte superiori di includere gli elementi fondamentali dello sviluppo prodotto nella distribuzione iniziale del PLM, maggiori probabilità di supportare il PLM con i budget IT e probabilità superiori dell’80% di mantenere un piano a lungo termine per il sistema PLM. Le aziende necessitano di livelli superiori di social computing. Il social computing, non Facebook, Twitter o LinkedIn, bensì le tecnologie e gli utenti/gruppi/ruoli sottostanti, sarà implementato tra tutte le organizzazioni e all’interno di esse per incrementare la produttività e la crescita economica. Nel 2011 riscuoteranno successo tutte le tecnologie di social computing e le aziende uniranno le comunicazioni interne, la collaborazione e le iniziative di social site pubblici in un’unica strategia coordinata. Sempre più spesso le aziende includono social network nella propria combinazione di marketing per rafforzare la comunicazione con i clienti, comprendere i punti dolenti e creare una proposta di valore accattivante per i potenziali clienti. L’utilizzo di più canali per ascoltare, agire, attirare e promuovere diventa sempre più importante per le aziende per mantenere la propria posizione nel 2010. A causa della dislocazione in tutto il mondo dei team di progettazione, inoltre, i social network diventano strumenti di connessione di importanza vitale per la condivisione di dati e conoscenze con i colleghi. Un ingegnere di sviluppo prodotto che lavora a un assieme complesso con cui ha poca esperienza, ad esempio, potrà utilizzare il social network interno per inviare un’interrogazione e scoprire se qualcuno all’interno dell’azienda dispone dell’esperienza necessaria. In pochi minuti, tale ingegnere può ottenere risposte o indicazioni, eventualmente tramite una sessione di condivisione della schermata, indipendentemente dal fatto che il collaboratore si trovi nello stesso edificio oppure oltre oceano. I social network possono inoltre costituire uno strumento prezioso per le aziende poiché consentono a ingegneri, project manager e altri esperti di sviluppo prodotto di ricorrere a una rete più estesa per acquisire conoscenze e formare nuovi gruppi di interesse o community. Per investigare sulla tecnologia dei social network interni, è possibile esaminare le soluzioni offerte tramite Yammer, MS SharePoint, PB Works, Zoho e Google Documenti. Esplosione della mobilità. Questo fenomeno è rilevabile da chiunque. Secondo Gartner Group, entro la fine del 2010 1,2 miliardi di persone disporranno di dispositivi di elaborazione palmari che forniranno un ambiente completo per la convergenza di mobilità e Web.  Un’enorme percentuale di dipendenti utilizza al lavoro dispositivi di memorizzazione personali ad accesso rapido in cui inserisce messaggi di posta elettronica e documenti riservati. Un altro cambiamento è stato introdotto dall’iPad di Apple e dai numerosi tablet concorrenti (oltre 30) annunciati e distribuiti nel 2010. Gartner Group prevede che entro il 2013 l’80% delle aziende supporterà la forza lavoro mediante tablet. I requisiti di supporto per i tablet multimediali varieranno da un’azienda all’altra e all’interno della stessa azienda a seconda dello scenario di utilizzo. Come minimo, nei casi in cui i dipendenti utilizzano per comodità i propri dispositivi, le aziende dovranno offrire supporto a livello di apparecchio con una limitata connettività di rete, che includerà probabilmente l’accesso a posta e calendari aziendali e supporto dell’help desk per i problemi di connettività. La questione per i produttori è come assicurare la protezione dei dati quando ingegneri e progettisti lavorano in remoto utilizzando dispositivi mobili. I fornitori tengono conto di tale preoccupazione e aggiungono maggiori funzionalità di protezione, come dimostrato da Apple con il miglioramento delle funzionalità di crittografia nell’iPhone 3GS. Secondo un nuovo report di Forrester Research, attualmente il 29% delle aziende in Nord America ed Europa supporta l’iPhone. Tale percentuale continuerà a crescere poiché la protezione migliorata di Apple pone le basi per una penetrazione ancora maggiore di iPhone e iPad nelle aziende. La personalizzazione di massa non è un ossimoro. Poiché i clienti diventano sempre più esigenti, la produzione di massa potrebbe essere presto sostituita da metodi di produzione più agili in grado di creare prodotti specificamente personalizzati in base alle esigenze individuali del cliente. La personalizzazione di massa è un nuovo paradigma che comprende le tecnologie e i sistemi necessari per distribuire prodotti che soddisfino le esigenze individuali dei clienti con livelli di efficienza simili a quelli della produzione di massa. Per restare competitive, le aziende devono adottare una strategia flessibile orientata alla domanda in grado di fornire diverse opzioni personalizzate. L’efficienza è uno standard chiave nelle strategie di personalizzazione di massa. Nonostante l’introduzione di un livello di personalizzabilità in qualsiasi prodotto determini in genere un aumento dei costi, i prodotti made-to-order possono di fatto ridurre gli sprechi basando i costi di produzione sulla domanda effettiva. La riduzione dei costi di progettazione e attrezzaggio degli ultimi anni, inoltre, rende più pratica la produzione di prototipi o di lotti di prodotti di dimensioni inferiori. La flessibilità nei processi di produzione e la comunicazione aperta con i clienti costituiscono due componenti critici per una personalizzazione di massa efficiente. Mantenere uno stretto contatto con i clienti per valutarne le esigenze e ottenerne il feedback su un prodotto personalizzato è infatti cruciale nel processo di personalizzazione di massa e può rivelarsi utile anche ai fini dell’innovazione e dello sviluppo di nuovi prodotti. Immagine di Amodiovalerio Verde

Questo articolo è stato pubblicato in Progettazione rivoluzionata e ha le etichette , , . Aggiungi ai preferiti: link permanente. Scrivi un commento o lascia un trackback: Trackback URL.

2 Commenti

  1. Pubblicato 17 settembre 2012 alle 5:19 pm | Link Permanente

    Nice post. I was checking constantly this blog and I’m impressed! Extremely useful info specially the final part🙂 I handle such information a lot. I was looking for this certain info for a long time. Thank you and good luck.

    • Pubblicato 19 settembre 2012 alle 8:24 am | Link Permanente

      Thanks a lot Glenn! we update everyday the blog with new articles and we are happy when they are usefull for you!!!!

Pubblica un Commento

Il tuo indirizzo Email non verra' mai pubblicato e/o condiviso. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Puoi usare questi HTML tag e attributi: <a href="" title="" rel=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <pre> <q cite=""> <s> <strike> <strong>