Evento di lancio di Creo

Insieme a centinaia di partecipanti radunati intorno all’isolato del Park Plaza Castle di Boston, abbiamo aspettato di poter entrare per assistere all’evento di lancio del tanto atteso nuovo prodotto di PTC, denominato in codice “Project Lightning”. I partecipanti, tra cui rappresentanti della stampa, blogger, analisti e molti clienti di PTC, erano ansiosi di conoscere finalmente maggiori dettagli di ciò di cui avevano inizialmente sentito parlare in giugno, quando PTC ha per la prima volta accennato a come questa nuova piattaforma tecnologica avrebbe trasformato radicalmente l’approccio delle aziende allo sviluppo prodotto. Una volta entrati nell’enorme edificio, ai partecipanti si è presentato lo scenario di una cella carceraria. Segnali luminosi e il suono di una sirena accompagnano i prigionieri in tuta arancione che sfilano accanto al pubblico fino a raggiungere la gabbia in metallo. Una volta annunciato il nuovo nome, i prigionieri “Value”, “Teamwork”, “Efficiency” e “Creativity” vengono liberati.

Jim Heppelmann presenta Creo

Creo (dal verbo”creare”) consentirà alle aziende di liberare valore (Value), sbloccare il potenziale del lavoro di gruppo (Teamwork), incrementare l’efficienza (Efficiency) e liberare la creatività (Creativity) nei processi di sviluppo prodotto. Jim Heppelmann, CEO di PTC, ha inaugurato l’evento con una rapida spiegazione di come Creo sia nato dalla missione di PTC di contribuire alla risoluzione dei problemi che i clienti continuano a incontrare nella progettazione di prodotti. Utilizzando un formato di dati comune, ha dichiarato Heppelmann, Creo faciliterà l’interoperabilità nell’intero ciclo di progettazione anche negli attuali ambienti multi-CAD. Successivamente, Brian Shepherd, Executive Vice President per lo sviluppo prodotto di PTC, e Mike Campbell, Divisional Vice President per i prodotti di progettazione e di visualizzazione, hanno proseguito insieme la presentazione illustrando che Creo non è un prodotto unico, ma una suite di applicazioni “mirate” interoperabili che consentirà a tutti gli utenti di un team di progettazione esteso di scegliere lo strumento più appropriato per il proprio lavoro. Non esisteranno più membri di seconda classe. I partecipanti alla progettazione, come conceptual designer, analisti, pianificatori di servizi, reparto di marketing e ingegneri di produzione, potranno ora scegliere il paradigma di progettazione (2D, 3D diretto o parametrico) che ritengono più appropriato per il proprio rispettivo ruolo.

Brian Shepherd illustra le tecnologie all'avanguardia di Creo

Descrivendo Creo come la suite ideale di applicazioni Brian Shepherd ha illustrato come, nonostante i diversi strumenti di modellazione utilizzati dai diversi membri del team di progettazione, tutte le modifiche al modello di prodotto saranno completamente associative all’interno della famiglia Creo. Con Creo AnyData Adoption, i dati di prodotto potranno essere trasferiti facilmente tra le applicazioni di modellazione 2D e 3D all’interno di Creo senza perdita di dati. Il pubblico sembrava particolarmente entusiasta del concetto di AnyBOM Assembly, un approccio esclusivo alla gestione degli assiemi che consente di creare rapidamente qualsiasi configurazione e aggiorna in modo immediato il modello CAD. Utilizzando ciò che viene definito da PTC un approccio “top-down”, Creo AnyBOM Assembly consentirà agli utenti di creare rapidamente una configurazione 3D di un prodotto. Dopo l’annuncio iniziale, i partecipanti si sono trasferiti in una sala adiacente, dove è stata loro offerta l’opportunità di intrattenere colloqui individuali con personale PTC, assistere a dimostrazioni dal vivo e scoprire cosa hanno in serbo i partner PTC per supportare Creo.

Dimostrazioni dal vivo di Creo

Diverse sessioni minori sono state dedicate a raccogliere le impressioni dei principali clienti di PTC in merito alla nuova strategia Creo. L’ottimismo era palpabile mentre i diversi clienti parlavano dei vantaggi che le applicazioni Creo avrebbero garantito alle rispettive aziende. Successivamente tre analisti hanno espresso la propria opinione su come Creo possa scuotere il settore CAD e trasformare il modo in cui viene eseguita la progettazione di prodotti. John MacKrell di CIMdata ha dichiarato di ritenere che Creo potrebbe “aprire la porta al cambiamento poiché rimuove gli ostacoli che impediscono agli utenti di passare da una soluzione all’altra”. Secondo MacKrell, Creo aumenterà il numero degli utenti del CAD e ciò potrebbe produrre un impatto significativo. “Attualmente i dati CAD sono in larga misura sottoutilizzati” ha affermato MacKrell. “I dati 3D, tuttavia, sono notevolmente avanzati. Creo potrebbe fornire la possibilità di renderli fruibili espandendone l’utilizzo ad altri”.

Il pubblico ascolta la visione di PTC per il CAD, rappresentata da Creo

Complessivamente, l’entusiasmo era percepibile alla festa per la presentazione di Creo, mentre i partecipanti assimilavano la roadmap della nuova strategia dei prodotti PTC. Creo manterrà la promessa di trasformare radicalmente il modo in cui le aziende progettano nuovi prodotti? Non resta che provare per credere. Come ha dichiarato uno dei redattori: “Sembra tutto eccezionale. Ora dovrà esserne verificata l’attuazione”. Avete partecipato all’evento? Facevate parte del pubblico di Boston o avete partecipato virtualmente? Quali sono le vostre impressioni?

Questo articolo è stato pubblicato in Retroscena e ha le etichette , , , . Aggiungi ai preferiti: link permanente. Scrivi un commento o lascia un trackback: Trackback URL.

Pubblica un Commento

Il tuo indirizzo Email non verra' mai pubblicato e/o condiviso. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Puoi usare questi HTML tag e attributi: <a href="" title="" rel=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <pre> <q cite=""> <s> <strike> <strong>